Ambiente

242 punti di campionamento, centraline mobili: ecco lo “Scenario Tempa Rossa”

“Analisi di documenti, dati statistici, dialogo con la popolazione, 50 aree di campionamento per flora, vegetazione ed habitat, 42 stazioni di rilevamento licheni, dieci stazioni per ecosistemi forestali”: sono alcune delle “operazioni” previste dal cosiddetto “scenario Tempa Rossa”, il “progetto di baseline ambientale e socio-territoriale avviato in vista delle estrazioni dell’avvio del nuovo centro oli della Total, presentato a Guardia Perticara dall’assessore all’ambiente della Regione Basilicata, Francesco Pietrantuono. Il progetto prevede anche “242 punti di campionamento e 722 rilievi zoologici, 50 aree di campionamento per produzioni agricole e zootecniche e centraline mobili per rilevamento qualita’ dell’aria”. sono alcune delle operazioni previste da “Scenario Tempa Rossa”. I comuni lucani compresi nell’area del giacimento “Tempa Rossa” sono 13: Gorgoglione, Corleto Perticara, Guardia Perticara, Anzi, Laurenzana, Castelmezzano, Cirigliano, Pietrapertosa, Stigliano, Accettura, Armento, Missanello, Aliano. Il progetto di controllo dell’ambiente e’ stato “promosso da Regione Basilicata, finanziato da Total ed affidato ad un team di ricercatori e tecnici altamente qualificati, prevede la raccolta e l’analisi di dati ambientali, sociali ed economici relativi all’area della concessione mineraria prima dell’inizio delle estrazioni, informando costantemente cittadini, istituzioni locali, imprenditori e forze sociali che operano in tale area e ponendosi come punto di riferimento verso i monitoraggi previsti in fase di estrazione”. Secondo Pietrantuono, l’incontro e’ stato “un momento di raccordo con le comunita’ locali per recepire un richiamo alla partecipazione in una fase in cui gli strumenti in campo sono utili a monitorare un po’ tutti gli aspetti dell’area. Siamo qui – ha aggiunto l’assessore – per raccogliere ulteriori suggerimenti di indagini sia in termini territoriali, di aree su cui fare ulteriori rilevazioni, oppure di campionamenti, ma soprattutto a recepire aspetti percepiti come particolari difficolta’”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi