Ambiente

Eni su Vis Viggiano: no a conclusioni affrettate

La compagnia petrolifera, in un incontro a Potenza, si è detta disponibile al confronto.

Una conferenza stampa è stata indetta stamane a Potenza dai responsabili dei progetti Eni in Val D’agri per fornire alcune precisazioni sulle anticipazioni, apparse nei giorni scorsi sulla stampa locale, delle conclusioni della valutazione di impatto sanitario (Vis)condotta sugli abitanti di Viggiano e Grumento Nova, su commissione dei due Comuni, dai ricercatori del Cnr con la collaborazione dell’ università di Bari e del Dipartimento di epidemiologia della Regione Lazio. In attesa di poter visionare per intero lo studio, che verrà presentato pubblicamente venerdì, l’Eni si è detta “preoccupata di un possibile fraintendimento dei dati scientifici sulle condizioni ambientali e di salute”. La valutazione statistica di alcune patologie nell’area di Viggiano e l’incidenza reale di alcune matrici ambientali sono stati i punti delle conclusioni oggetto della contestazione dei consulenti scientifici della compagnia petrolifera. Le conclusioni per noi sono riduttive – hanno spiegato i rappresentanti dell’Eni – siamo disponibili a implementare la Vis e abbiamo messo a disposizione ogni dato in nostro possesso, ma non sappiamo quali siano stati presi in considerazione: le nostre analisi ci rasserenano ma siamo contrari a stimolare le emozioni e le preoccupazioni dei cittadini senza dati certi”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi