Ambiente

La Goletta Verde di Legambiente in Basilicata dal 3 all’8 luglio

Sarà la Basilicata protagonista della seconda tappa del tour di Goletta Verde 2020, la storica campagna estiva di Legambiente in difesa delle acque e delle coste italiane.  Quest’anno la Goletta, giunta alla sua 34esima edizione, non segue il classico itinerario coast to coast a bordo dell’imbarcazione, che si prende per la prima volta una piccola pausa nel rispetto delle restrizioni per il distanziamento fisico imposte dalla pandemia. Il viaggio ideale lungo la Penisola vive di una formula inedita, ma che ugualmente punta a non abbassare la guardia sulla qualità delle acque e sugli abusi che minacciano le coste. Abusivismo edilizio, cattiva depurazione, beach litter e usa e getta, spiagge ed erosione costiera, biodiversità e aree protette, lotta contro le fonti fossili i grandi temi al centro della campagna che arriverà in Basilicata dal 3 all’8 luglio prossimi. Già nei giorni precedenti un team di tecnici e volontari dell’associazione hanno effettuato i campionamenti e analisi microbiologiche sulle coste della regione. L’ufficio scientifico di Legambiente si è occupato della loro formazione e del loro coordinamento, individuando laboratori certificati sul territorio. Sono infatti citizen science e territorialità le parole chiave che coinvolgono centinaia di volontarie e volontari già al lavoro per raccogliere campioni di acqua e scovare le situazioni più critiche di inquinamento legate alla cattiva depurazione dei reflui.  La 34esima edizione di Goletta Verde vede come partner principali il Consorzio Nazionale per la Gestione, Raccolta e Trattamento degli Oli Minerali Usati, e Novamont, azienda leader a livello internazionale nel settore delle bioplastiche e dei biochemicals. Partner sostenitore è invece Ricrea, Consorzio nazionale per il riciclo e il recupero degli imballaggi in acciaio. La campagna 2020 è inoltre realizzata con il contributo di Fastweb. Media partner è la Nuova Ecologia. In Basilicata si parte venerdì 3 luglio a Metaponto di Bernalda (Matera), dove avrà luogo un ecoblitz contro le fonti fossili nell’ambito della campagna Change Climate Change. L’iniziativa è organizzata da Legambiente Basilicata con la partecipazione dei circoli di Legambiente jonici e di Maratea, oltre che della Rete degli Studenti. Martedì 7 luglio ci si sposterà sulla costa tirrenica. Il porto turistico di Maratea (Potenza) sarà il palcoscenico dell’incontro dibattito “Ripartire dal blu” all’interno della quale verrà presentata la Guida Blu 2020 di Legambiente e Touring Club Italiano. Calerà il sipario sulla tappa in Basilicata mercoledì 8 luglio a Marina di Pisticci, con la conferenza stampa di presentazione dei risultati delle analisi sulla qualità delle acque campionate sulla costa lucana. L’incontro sarà preceduto da una pulizia straordinaria della pineta litoranea, da parte di volontari e volontarie dell’associazione.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi