Toccacielo
Ambiente

La pesca sportiva di nuovo consentita nel fiume Basento

La pesca sportiva nel fiume Basento, nel tratto tra Potenza e Albano di Lucania, e’ di nuovo “consentita, dopo oltre 20 anni”: lo ha annunciato l’assessore alle politiche agricole della Regione Basilicata, Luca Braia. L’assessore ha spiegato che “la chiusura disposta nel 1992 non ha piu’ ragion di sussistere. Sono rientrati da tempo i valori che ostacolavano questo sport all’aria aperta, capace di creare occasioni di sviluppo economico-turistico attirando in Basilicata sempre piu’ praticanti di una pesca sana e corretta e diffondendo al contempo la cultura del rispetto degli animali, necessari all’equilibrio, e dell’ambiente. E’ uno dei tratti piu’ affascinanti del Basento, che il comune di Potenza, per la parte che scorre in citta’, ha recuperato e riqualificato rendendo gia’ fruibile il parco fluviale urbano vicino sia alle architetture di epoca romana del ponte San Vito che contemporanee del Ponte Musmeci”. L’assessore, inoltre, ha precisato che “nessun pesce prelevato e catturato sara’ ucciso, bensi’ successivamente rilasciato in acqua, una modalita’ di pesca di filosofia anglosassone molto diffusa nel territorio nazionale e regionale. La pesca sportiva con metodo No-Kill prevede, infatti, la cattura e il rilascio del pescato vivo nuovamente nel fiume”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi