Cronaca

A Ferrandina i carabinieri confiscano beni per un milione di euro a 50enne del posto

Ammonta  ad un milione di euro il valore dei beni sequestrati  dal Tribunale di Matera ad un 50enne di Ferrandina con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio, nonché imputato per i delitti di usura ed estorsione, nell’ambito  di un’indagine di natura patrimoniale  condotta dal Nucleo Operativo dei Carabinieri di Pisticci . I controlli  hanno  permesso di individuare un patrimonio costituito da beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie e precisamente: 8 terreni agricoli; 4 fabbricati; 11 conti/depositi con istituti finanziari; 1 autovetture; 1 motoveicolo di grossa cilindrata che l’inquisito poteva disporre anche attraverso  fittizie intestazioni a prestanome. La normativa antimafia, applicata per la prima volta nella provincia materana, ha permesso il provvedimento  nei confronti del soggetto “socialmente pericoloso” che nel tempo aveva accumulato un patrimonio ritenuto dagli inquirenti sproporzionato rispetto al reddito e pertanto ritenuto essere il prodotto o comunque reimpiego di illeciti profitti.  I beni confiscati sono stati affidati in amministrazione all’Agenzia nazionale per l’amministrazione del beni confiscati che li destinerà prioritariamente a finalità sociali e produttive.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi