Cronaca

A Matera aggredi’ anziano che poi mori’: pregiudicato ai domiciliari

Un pregiudicato di 55 anni e’ stato posto agli arresti domiciliari dalla Polizia, a Matera, con l’accusa di omicidio preterintenzionale per la morte di un uomo di 84 anni, aggredito per motivi banali nel giugno scorso e
morto nell’agosto successivo in conseguenza delle lesioni riportate. L’anziano aveva chiesto al pregiudicato, noto per la sua “indole violenta”, di rimuovere del materiale di risulta lasciato vicino alla sua casa: per tutta risposta, era stato colpito con schiaffi in faccia, calci e spinte che lo fecero cadere a terra, dove rimase senza soccorso. Riporto’ la frattura del bacino e di una vertebra lombare: la prognosi fu di 40 giorni. L’aggressore fu arrestato e messo ai domiciliari per lesioni gravi. Ad agosto, l’anziano e’ morto: a conclusione delle indagini della Polizia, il gip presso il Tribunale di Matera, accertato il nesso causale tra le lesioni riportate dall’anziano e la sua morte, ha ordinato l’arresto del pregiudicato e la “sospensione immediata” del reddito di cittadinanza che gli veniva erogato. 

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi