Cronaca

All’ospedale San Carlo un acceleratore pagato per nuovo, ma in realtà prodotto 10 anni fa

Saranno le indagini della Procura d Potenza a stabilire se  l’acceleratore Varia trilogy installato nella Radioterapia dell’Ospedale ”San Carlo” di Potenza  è nuovo o, se invece, sia stato prima usato altrove. Ai fini della sicurezza dei risultati terapeutici non ci dovrebbero essere conseguenze per i pazienti.  Il nuovo servizio venne inaugurato  nell’ottobre 2017, con una cerimonia in pompa magna . Tutto fila liscio fino a quando qualcuno si accorge che l’acceleratore Varia non sarebbe nuovo, ma vecchio di dieci anni, come si evince dalla targhetta punzonata sull’apparecchio. L’informazione arriva anche ai Nas dei carabinieri  che avviano un’inchiesta, sequestrano documenti, interrogano alcune persone informate sul fatto. Vogliono accertare se la macchina è datata o di ultimissima generazione. Anche perchè molti pazienti nei mesi scorsi hanno segnalato continui e ripetuti guasti dell’apparecchio, che costringono i malati di tumore a saltare le sedute di radioterapia.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi