Cronaca

Arrestato l’autore dell’omicidio del 91enne a Marconia di Pisticci

 Sarebbe stata la nipote di 26 annni, Carmen federica Lopatriello  ad uccidere il 91enne Carlo Antonio Lopatriello lo scorso 7 gennaio a Marconia di Pisticci . La donna,  arrestata dagli agenti della Squadra Mobile di Matera, è attualmente detenuta nella sezione femminile del carcere di Trani (Bat). I particolari dell’operazione della Squadra Mobile sono stati illustrati questa mattina nella sala Palatucci dal Questore di Matera Luigi Liguori e dal Procuratore Capo della Repubblica di Matera, Pietro Argentino. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Matera e dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pisticci  e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, hanno portato a contestare alla donna anche l’aggravante di aver agito con crudeltà nei confronti del proprio nonno, il quale veniva accudito proprio dalla sua presunta omicida. La vittima infatti era stata colpita da ben 26 coltellate inferte nella parte anteriore e posteriore del torace e da 11 colpi di bastone, la maggior parte dei quali violenti alla testa. Le indagini hanno svelato sin dall’inizio un quadro di forte conflittualità familiare, tra il defunto, i suoi figli e i nipoti e tra i nipoti stessi, per ragioni soprattutto economiche. Già dal primo sopralluogo si delineava la convinzione che l’omicidio fosse maturato in ambito familiare o comunque che lo stesso fosse stato commesso da una persona conosciuta dalla vittima. Gli inquirenti hanno però indagato in tutte le direzioni: hanno effettuato intercettazioni telefoniche, ambientali, telematiche, visionato le telecamere installate a Marconia, acquisiti tabulati telefonici, acquisiti i dati del traffico delle celle telefoniche, acquisiti dati GPS d’interesse. La Polizia Scientifica ha invece svolto una serie di accertamenti tecnico-scientifici di tipo biologico, merceologico e di comparazione di impronte. Dalle indagini è emerso che tra nonno e nipote sarebbe scoppiata una violenta lite e che la giovane agendo d’impulso avrebbe colpito il nonno con violenza, senza riuscire a contenere il suo stato d’ira che la portava, poi, ad infliggere all’uomo numerose coltellate e vari colpi di mazza in testa. 

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi