Cronaca

Avis: l’attività di raccolta sangue per ora non verrà sospesa

Accolto da medici e infermieri l’appello alla responsabilità

Scongiurato, almeno per il momento, il rischio della sospensione delle attività di raccolta sangue da parte dell’Avis Basilicata. Ieri un gruppo di medici e infermieri del comprensorio di Lagonegro,  preso atto della disponibilità dell’assessore regionale alle Politiche Sociali, Flavia Franconi,  ad incontrare l’associazione il prossimo 22 marzo a Potenza,  ha fatto sapere di aver sospeso “lo stato di agitazione”.  Medici e infermieri, confidando in un esito positivo della vertenza legata  ai tardivi rimborsi da parte della Regione Basilicata, dichiarano di essere  disposti a ripristinare regolarmente il servizio. Una decisione molto apprezzata dall’Avis regionale, che dimostra “sensibilità e senso di responsabilità, nei confronti dei tanti volontari e donatori, ma soprattutto nei confronti degli ammalati, quelli a cui maggiormente dobbiamo rispondere del nostro operato”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche questo

Close
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi