Cronaca

Bancomat sventrato a Bernalda, arrestato un barese

Al termine delle indagini sul furto a Bernalda, lo scorso 4 novembre, di un bancomat sventrato con un escavatore e poi recuperato ad Acquaviva delle Fonti (Bari) con all’interno circa 30 mila euro, un uomo di 48
anni e’ stato arrestato dai Carabinieri a Cellamare (Bari) con l’accusa di furto aggravato e continuato in concorso con due persone da identificare. In quell’occasione, l’uomo fu arrestato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale dopo che il furgone, che i tre avevano rubato sempre a Bernalda, era finito fuori strada nei presi di Acquaviva delle Fonti (Bari) al termine di un lungo inseguimento da parte dei Carabinieri: gli altri due riuscirono
a fuggire. Stamani – secondo quanto illustrato in una conferenza stampa al Comando provinciale di Matera – i militari dell’Arma hanno eseguito l’ordine di custodia cautelare in carcere emessa dal gip Angelo Onorati su richiesta del pm Rosanna De Fraia.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi