Cronaca

Claps: in appello prescrizione per le due donne delle pulizie

Reato estinto per intervenuta prescrizione per  Margherita Santarsiero e per la figlia Annalisa Lovito, entrambe  condannate in primo grado nel 2015 a otto mesi di reclusione  (pena sospesa) per false dichiarazioni al pm nell’ambito del  processo che ha riguardato le dichiarazioni delle due donne  delle pulizie nella vicenda del ritrovamento del corpo di Elisa  Claps, la studentessa potentina  uccisa il 12 settembre del 1993, ma il cui cadavere fu  scoperto nel sottotetto della chiesa della Trinità, a Potenza,  nel 2010. L’estinzione del reato  è  emersa nel corso del processo d’appello che si è svolto oggi nel palazzo di giustizia di Potenza.  Per l’omicidio della giovane studentessa, è stato  condannato in via definitiva a 30 anni di reclusione Danilo  Restivo. Le due donne, difese dall’avvocato Maria Bamundo, si  occupavano delle pulizie nella chiesa, e hanno sempre dichiarato di   non essere mai salite nel sottotetto prima del giorno del  ritrovamento del cadavere della giovane..

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi