Cronaca

Il Jova Beach a Policoro, per Legambiente è “meglio altrove”

Per garantire “la difesa della flora e della fauna” che vivono sulle dune a ridosso della spiaggia di Policoro (Matera), Legambiente ha chiesto che la
tappa del Jova Beach Party di Jovanotti in programma nella zona di “Torre mozza” il prossimo 13 agosto sia “spostato in altro luogo”. L’organizzazione ambientalista ha chiesto, in alternativa,che la data del concerto sia rinviata a dopo la fine di agosto,”in considerazione dell’elevato interesse conservazionistico delle specie e degli habitat”; un’altra proposta riguarda la riduzione dell’area riservata allo spettacolo, “con conseguente limitazione del numero massimo di spettatori” (che potrebbero raggiungere quota 40 mila). Secondo Legambiente, l’evento mette a rischio la riproduzione del fratino e della tartaruga “caretta caretta”” e di altre specie. Inoltre, verrebbero resi particolarmente vulnerabili alcuni dei tratti dunali, pieni di bellezze naturali”, favorendo l’erosione costiera. A giudizio
dell’organizzazione ambientalista, rischia di passare “un approccio culturale non corretto legato all’utilizzo di siti naturali per grandi manifestazioni. Il rischio e’ che venga sdoganato il concetto che sia possibile fare tutti in qualsiasi luogo, anche laddove fino ad oggi si riteneva impossibile la compatibilita’ di certe attivita’ con la conservazione degli
aspetti naturali e ambientali”. 

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi