Cronaca

Inchiesta sanità: Pittella rimane ai domiciliari

Lo ha deciso il gip di Matera. Intanto a Potenza si è svolta l'udienza del Tribunale del Riesame

Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, resta ai domiciliari: la decisione e’ stata presa dal gip di Matera Angela Rosa Nettis nell’ambito dell’inchiesta sulle raccomandazioni e sui concorsi truccati nella sanita’ lucana. Nel frattempo sempre oggi si è svolta a Potenza l’udienza del Tribunale del Riesame di Potenza per il governatore lucano: nel corso dell’udienza – a cui ha preso parte lo stesso Pittella – sono state proiettate anche delle immagini relative all’inchiesta. I legali del governatore hanno chiesto l’annullamento della misura cautelare. “Con fiducia abbiamo sostenuto al Riesame l’insussistenza dei presupposti dall’esigenza cautelare”, ha detto uno dei legali di Pittella, Donatello Cimadomo, il quale in relazione alla decisione del gip di confermare le esigenze cautelari per il governatore lucano, ha evidenziato che “ci aspettavamo questa decisione, che non sposta i termini del problema, perche’ la motivazione e’ sostanzialmente di rinvio al quadro che era stato delineato nell’ordinanza di custodia cautelare: noi avevamo  chiesto una revoca, che fosse tale, senza attenuazione della misura. Anzi, cogliamo dalla motivazione un dato positivo, cioe’ che non vi e’ alcun elemento che la Procura ha individuato, e il giudice ha accolto, per ritenere che il quadro indiziario sia aggravato”. Emilio Nicola Buccico, un altro dei legali che assistono il presidente della Regione, ha invece spiegato che “le proiezioni
in aula riguardavano passi dell’ordinanza, e noi abbiamo illustrato la mancanza di elementi sia al quadro indiziario sia all’insussistenza delle esigenze cautelari. Noi crediamo all’assoluta estraneita’ del nostro assistito”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi