Cronaca

Promette assunzioni nei Vigili del Fuoco: obbligo di dimora per un uomo di Oppido Lucano

Un uomo di Oppido Lucano  ha ricevuto oggi la notifica di un obbligo di dimora emesso dal gip di Potenza a conclusione di indagini sulle denunce di alcune persone che avevano ricevuto da lui la proposta di  essere assunte nel Corpo dei Vigili del fuoco, a patto che accettassero di versargli somme di denaro da utilizzare per “agevolare il percorso dei candidati nelle procedure concorsuali”. Le indagini sono cominciate dopo la denuncia di cinque persone: due gestori di un negozio di Potenza, un loro dipendente, un loro cugino e la sua fidanzata. L’uomo indagato dalla Procura della Repubblica del capoluogo lucano si era finto egli stesso Vigile del fuoco, con tanto di “tesserino e placca” e l’esibizione sul parabrezza della sua auto di un adesivo del Corpo. Aveva fatto credere alle persone che poi hanno denunciato il fatto di utilizzare il denaro per “remunerare” alcuni funzionari ministeriali – che egli aveva millantato di conoscere  – per le agevolazioni che avrebbe ottenuto nel far superare alcune prove ai candidati. Da quattro delle cinque vittime della truffa l’uomo era riuscito anche ad ottenere che si sottoponessero, a loro spese, ad “esami clinici e strumentali”: in totale, inoltre, gli avevano versato poco meno di 32 mila euro. Quando, pero’, una delle persone che ha firmato poi la denuncia ha scoperto che l’uomo aveva gettato in un cestino dei rifiuti i documenti clinico-sanitari di un’altra vittima, la vicenda e’ emersa nei suoi contorni autentici e le vittime si sono rivolte alla Polizia, che ha avviato le indagini finite con il provvedimento di oggi del gip di Potenza.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi