Cronaca

Risonanza magnetica al “San Carlo” ora anche per i portatori di pacemaker di nuova generazione

I pazienti portatori di pace maker e defibrillatori di nuova generazione  ora potranno accedere alle Risonanze magnetiche della Radiologia dell’azienda ospedaliera “San Carlo” di Potenza. Lo ha annunciato in una nota il direttore generale, Massimo Barresi, sottolineando che si tratta di “un servizio unico in Basilicata, raro in Italia, e fondamentale per estendere i benefici diagnostici della Risonanza Magnetica ai pazienti portatori di pace-maker e defibrillatori compatibili”. La presenza di un Dispositivo Cardiaco Impiantabile come un pacemaker o un defibrillatore ha sempre rappresentato una controindicazione all’esecuzione di un esame di RM. Questi pazienti possono ora essere sottoposti alla Risonanza Magnetica, metodica capace di fornire immagini del corpo umano nei 3 piani dello spazio ad altissima risoluzione di contrasto, senza dover ricorrere all’utilizzo di radiazioni ionizzanti, grazie alle soluzioni tecnico-organizzative adottate per eliminare i rischi legati all’interazione con il campo magnetico di pace maker e defibrillatori. È stato infatti definito un percorso organizzativo dai responsabili della Sicurezza in RM, per garantire l’esecuzione dell’esame in totale sicurezza. Importante il supporto della Cardiologia nel definire un percorso condiviso per ridurre al minimo i rischi per tali pazienti.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi