Economia

FCA di Melfi, al via la produzione della Jeep Compass, i commenti dei sindacalisti

Dopo l’annuncio ufficiale della Fca sull’avvio della produzione nello stabilimento di San Nicola di Melfi della nuova Jeep Compass, puntuali sono arrivati i commenti dei rappresentanti sindacali lucani. Per il segretario regionale della Uil, Vincenzo Tortorelli, ha si tratta di “una buona notizia per i lavoratori di Melfi è importante adesso – ha spiegato-  il confronto con l’azienda per ridurre i contratti di solidarietà  e guardare con ottimismo alla crescita occupazionale nello stabilimento lucano”. Tortorelli ha inoltre annunciato che nei prossimi giorni, insieme alla Uilm incontrerà  i delegati di stabilimento per affrontare i temi prioritari al centro dell’avvio della produzione Jeep Compass. In una dichiarazione congiunta il coordinatore nazionale Fim Cisl automotive, Raffaele Apetino, e il segretario Fim Cisl Basilicata, Gerardo Evangelista, hanno sottolineato che la Compass “rappresenta un tassello importante e necessario per i lavoratori di San Nicola di Melfi, lo stabilimento più grande di tutta la galassia Fca in Italia, fondamentale per la regione Basilicata ma per tutto il Mezzogiorno perchè crea le condizioni di sviluppo industriale per la crescita e lo sviluppo del Sud; confidiamo- hanno concluso- che entro la fine dell’anno si possa definitivamente mettere la parola fine agli ammortizzatori sociali ed arrivare alla piena occupazione”.  Per la Fiom Basilicata, “questa nuova fase, che si apre dopo mesi di ammortizzatori sociali, deve palare anche ai lavoratori garantendo la piena occupazione e migliori condizioni di lavoro e di salario sia nello stabilimento Fca che in tutte le fabbriche dell’indotto di San Nicola di Melfi”.  A parere di Pasquale Capocasale, segretario della Fismic-Confsal Basilicata, si tratta di “una bella notizia. Ci auguriamo- spiega in una nota-  che con l’inizio della produzione della Jeep Compass nello stabilimento di San Nicola di Melfi si abbiano ripercussioni positive sul mercato dell’automotive e, di conseguenza, sui lavoratori”. In ultimo, per il segretario nazionale dell’Ugl metalmeccanici, Antonio Spera e il segretario provinciale della federazione di Potenza, Giuseppe Palumbo, hanno detto che “certificare la delibera a produrre la Jeep Compass alla Fca Melfi è  il proseguo del nuovo piano Fca 2018/2022: migliaia di lavoratori oggi possono sperare in un sollievo: l’avvio della produzione potrà permettere di non far più  ricorso della Cigs che i metalmeccanici melfitani hanno dovuto abbondantemente subire notevolmente con ricadute pesanti sulle loro economie familiari”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi