Economia

Progetto banda ultralarga in Basilicata, fibra ottica in 64 comuni

L'investimento complessivo è di oltre 36,8 milioni di euro, di cui 21,8 milioni di fondi pubblici europei e 15 milioni da parte di Tim

E’ stato completato il programma relativo alla realizzazione della rete di nuova generazione in fibra ottica per fornire la banda ultralarga in Basilicata e favorire il raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea. I risultati del progetto sono  stati illustrati a Potenza, nel corso di una conferenza stampa nell’Aula Magna dell’Università degli Studi della Basilicata, alla presenza del Governatore lucano Marcello Pittella, di Aurelia Sole rettrice dell’Unibas, di Salvatore Lombardo direttore generale di Infratel Italia e Carlo Filangieri direttore Open Access di Tim.

I numeri del progetto

Tim, aggiudicataria del  bando del Ministero dello Sviluppo economico attraverso Infratel Italia, ha realizzato gli interventi infrastrutturali in 64 comuni coinvolti dal progetto. Oltre 170 mila le unità immobiliari abilitate alla fornitura di servizi digitali innovativi con connessioni fino a 200 Mbps al secondo per un bacino di circa 330 mila abitanti e fino a 1000 Mbps per circa 600 edifici pubblici, tra cui  sedi della Pubblica Amministrazione centrale e locale e  delle Forze Armate, istituti scolastici e uffici della Pubblica Istruzione, ospedali e strutture sanitarie. L’investimento complessivo è stato di 36,8 milioni di euro, di cui 21,8 milioni provenienti da fondi pubblici europei e 15 milioni a carico di Tim, che ha  investito ulteriori 9 milioni per le componenti di rete attiva. La realizzazione del progetto ministeriale, insieme al piano di sviluppo della rete Next Generation Access Network, implementato da Tim con risorse proprie, consente oggi di raggiungere complessivamente il 73% del territorio regionale e l’80% già a fine 2017.

I beneficiari della fibra ottica

A beneficiare della banda ultralarga in Basilicata saranno settori strategici quali l’identità digitale, la sanità in rete, l’istruzione, l’infomobilità, che di riflesso contribuiranno a migliorare la qualità della vita dei cittadini e la produttività delle imprese e della pubblica amministrazione. “L’impulso che l’azienda ha dato alla fibra ottica in questa regione fa parte di un programma all’avanguardia, che sta posizionando le regioni del Sud ai primi posti in Europa per disponibilità di connessioni a banda ultralarga in linea con gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea- ha spiegato Carlo Filangieri direttore Open Access di Tim – abbiamo  l’obiettivo di rispondere rapidamente alla crescente richiesta di servizi innovativi e connettività da parte dei cittadini e delle aziende, attraverso la realizzazione di infrastrutture di nuova generazione di rete fissa e mobile che contribuiscono al sostegno e allo sviluppo del territorio. In questo modo si crea uno stimolo per i privati e la Pubblica Amministrazione a sviluppare modelli di business innovativi e servizi in grado di migliorare la qualità di vita dei cittadini e aumentare la produttività delle imprese che devono competere su scala globale”. Alla presentazione del progetto è intervenuto anche il  presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso per il quale “è estremamente positivo per il mondo produttivo lucano il risultato che la Regione Basilicata può celebrare oggi. In un’Italia che – pur essendo  il secondo Paese manufatturiero in Europa – purtroppo fa registrare un pesantissimo ritardo per numero di imprese dotate di connessione a banda ultralarga, la Basilicata, insieme a qualche altra regione del Mezzogiorno, può vantare una migliore dotazione di infrastrutture immateriali digitali”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi