Eventi

A Carbone una due giorni dedicata al tartufo bianco

Torna anche quest’anno a Carbone l’appuntamento con la “Mostra mercato del tartufo bianco del Serrapotamo”. Una due giorni organizzata nell’ambito del “Festival del cibo e delle tradizioni” dal Parco Nazionale del Pollino, dal Gal “La cittadella del sapere”, dalla locale amministrazione, dall’Alsia e dalla  Comunità del cibo e della biodiversità. L’appuntamento è per giovedì 31 ottobre e venerdì 1 novembre. Ad aprire la prima  delle due giornate, alle 17, sarà la “Fiera del Sud-Est”, con l’inaugurazione della tredicesima edizione della “Mostra mercato” con stand enogastronomici, agroalimentari e di artigianato locale. Ospite della cerimonia d’inaugurazione sarà  l’attore  Alessandro Preziosi. Alle 18  “Il  tartufo ai fornelli”, un’esibizione tra ambasciatori del territorio e professionisti della gastronomia, con gli chef Pino Golia, Antonio Pandolfi, Carolina Calabrese, Paolo lnfantino detto “Zolfanello”, Domenico Consiglio, Flavia De Marco, Rocco Tufaro ed Emanuele Ricchiuti.

La telecronaca dell’evento sarà curata dal  giornalista  Gioacchino Bonsignori. A seguire  “La prova delle forchette”,  un assaggio  collettivo  di  piatti  con  ingredienti  locali e, in chiusura di serata, lo spettacolo del mago mentalista Carlo Fox e momenti di cabaret a cura di Marco Calcagno detto Marcus. Prevista anche l’esibizione del gruppo musicale “Nn&Trio  In-cantus band”. Venerdì alle  10 l’apertura della “Mostra mercato”, cui seguiranno delle visite   guidate  nel  centro   storico   di  Carbone “Tra Storia  ed  Arte”  alla  scoperta  dell’antico borgo,      culla      del      monachesimo      basiliano ed  una passeggiata con i cani,  a caccia di tartufi nelle tartufaie naturali. Alle 13,poi,  una degustazione di prodotti tipici e piatti a base di tartufo, mentre nel pomeriggio, a partire dalle 17,   “laboratori delle eccellenze”, con tecniche   di   lavorazione    dei   prodotti    secondo le antiche tradizioni: esperti artigiani  prepareranno degustazioni di formaggi al  tartufo, soppressata di fichi, salame al coriandolo e “pitta da skanatura”,  saponi al coriandolo e tartufo , e una dimostrazione dell’arcaica arte dell’intreccio del vimini. Protagonista della serata sarà il tartufo bianco, con una nuova degustazione di piatti a base di prodotti  della  tradizione  culinaria locale         preparati      da       rinomati       chef. In chiusura di serata lo spettacolo  con  il gruppo musicale di folk popolare “I Tarantolati di Tricarico”.

“Carbone da alcuni anni sta portando avanti delle iniziative per la valorizzazione del territorio sia da un punto di vista ambientale che storico ed enogastronomico – spiegano gli organizzatori della manifestazione- In particolare per quanto riguarda i prodotti enogastronomici, lì si contano 7 prodotti tradizionali riconosciuti ufficialmente dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e riportati in Gazzetta Ufficiale nell’elenco dei prodotti PAT. In questo contesto, tra tanti prodotti tradizionali, abbiamo l’eccellenza che è data dal tartufo bianco che va sotto la denominazione di ‘Tartufo bianco del Serrapòtamo di Carbone’  che riveste grande importanza da un punto di vista economico e di promozionale del territorio. Da tre anni il Comune di Carbone è ufficialmente parte dell’Associazione Nazionale delle Città del Tartufo con sede ad Alba. Ma non solo.  Nel 2012 è stato firmato un protocollo di intesa con le Province di Potenza, Teramo e Isernia per la valorizzazione del tartufo, nel 2013 è stata creata una filiera certificata , nel 2015 la  mostra mercato è stato evento EXPO sui territori e nel  2017 Carbone è entrato ufficialmente a far parte dell’associazione nazionale delle ‘Città del Tartufo’”.

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi