Eventi

A Latronico il convegno “Voglio vivere come persona…!”

Appuntamento sabato 26 ottobre nella splendida cornice delle Terme di Latronico, in provincia di Potenza, con il convegno “Voglio vivere come persona…! – Terapie non farmacologiche, servizi territoriali innovativi e flessibili per riconoscere le potenzialità del decadimento cognitivo”. Una giornata all’insegna dell’informazione per i professionisti del settore, per tutti coloro che vivono queste problematiche in prima persona e per gli interessati alla tematica. Il convegno avrà inizio alle ore 9, e tra i docenti annovera Ivo Cilesi, fra i massimi esperti ed ideatore delle terapie non farmacologiche per le demenze, responsabile del Centro studi e ricerche innovative Elder Research- The Care Group e supervisore del servizio terapie non farmacologiche Centro eccellenza alzheimer di Gazzaniga Ferb Onlus; la psicologa Elena Sodano, ideatrice del metodo Teci, autrice del volume “Il corpo nella demenza”, presidente dell’associazione Ra.Gi. Onlus; la psicologa Paola Brignoli, direttore dell’aAssociazione InsiemeAte Onlus e Trainer Certificato Virtual Dementia Tour, ideatrice del modello Optimus Domi; e Valeria Panetta, responsabile ff CEIMI, nucleo Alzheimer di Venosa. Durante la giornata, a partire dalle 14.30, sarà presentato un metodo rivoluzionario in arrivo dall’America, il Virtual Dementia Tour® (VDT®), l’innovativo percorso esperienziale che l’Associazione InsiemeAte Onlus diffonde per la prima volta in Italia. Si tratta di un sistema  originale, innovativo e scientificamente provato per generare una maggiore comprensione del tema della demenza, attraverso l’uso di istruzioni e strumenti sensoriali brevettati. Il percorso esperienziale del VDT®, è stato creato dalla specialista in geriatria P.K. Beville, fondatrice di Second Wind Dreams®, un’organizzazione statunitense internazionale no profit, con sede a Roswell (Georgia), riconosciuta come la numero uno della nazione nell’impegno per trasformare la percezione dell’invecchiamento attraverso la realizzazione dei sogni per le persone anziane.
Durante l’esperienza del VDT, facilitatori qualificati guidano i partecipanti, equipaggiati con dispositivi brevettati che alterano i loro sensi, mentre cercano di compiere comuni mansioni quotidiane ed esercizi. 
Il VDT permette ai caregiver di sperimentare in prima persona le difficoltà fisiche e mentali che le persone con demenza devono affrontare quotidianamente e di usare a loro volta questa esperienza per fornire una migliore assistenza centrata sulla persona (Person-Centred-Care).

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi