Eventi

A Potenza il nuovo polo culturale integrato

L’opera è stata realizzata ex novo dalla Provincia nel parco dell’ex ospedale

Saranno presto ospitati nel nuovo polo culturale integrato, costruito  accanto all’edificio un tempo sede dell’Ospedale San Carlo di rione Santa Maria di Potenza, la biblioteca nazionale, quella provinciale ed alcuni degli spazi espositivi della Pinacoteca. Il merito è di un accordo, ideato per valorizzare il patrimonio librario del capoluogo ed offrire un più efficiente servizio bibliotecario ai cittadini, siglato questa mattina mattina nella nuova struttura potentina tra i rappresentanti del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo (Mibact), quelli della Regione Basilicata e quelli della Provincia di Potenza.

Le caratteristiche della nuova “casa della cultura”

Sei milioni e mezzo di euro, tanto è costato alla Provincia di Potenza il nuovo edificio che ospiterà, all’interno dei suoi nove piani, i depositi, le sale per la lettura e lo studio, la mediateca, l’emeroteca virtuale, le sale speciali per la conservazione e la consultazione dei testi antichi, l’area di ristoro e i laboratori per la digitalizzazione e la produzione multimediale. Centrale risulta essere anche la sua posizione perché facilmente raggiungibile dal Polo universitario di Macchia Romana, dal Museo archeologico e da gran parte delle scuole superiori della città. L’edificio è stato inoltre costruito seguendo  le più moderne tecniche anti sismiche, è efficiente sul piano  energetico ed è dotato di  sistemi che consentono  il controllo remoto degli impianti, la razionalizzazione degli utilizzi e la gestione della struttura mediante sistemi di building automation..

Un progetto virtuoso a sostegno della cultura

“Il nuovo polo integrato della cultura rappresenta una  soluzione virtuosa dal punto di vista culturale e finanziario per tutelare il patrimonio culturale in possesso delle amministrazioni provinciali che rischiava di andar perduto a seguito della riforma delle Province -ha spiegato il Capo di gabinetto del Mibact Giampaolo D’Andrea– Quella che si realizzerà a breve tra la biblioteca nazionale e provinciale è una collaborazione funzionale, in grado però di salvaguardare autonomia ed identità culturale dei due istituti”. “La struttura è stata  ideata e realizzata dalla Provincia nonostante le negative contingenze istituzionali ed economiche- ha aggiunto  il Presidente della Provincia di Potenza Nicola Valluzzi-è “Si tratta di un momento importante per il capoluogo e per la regione, perché suggella una collaborazione tra le istituzioni locali a sostegno della cultura- ha commentato Flavia Franconi, vice presidente della Regione Basilicata- Si tratta di una best practice da esportare in altre parti del Paese e da consolidare sul territorio, per promuovere una vera e propria economia della cultura”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi