Matera 2019

Matera 2019: tra i Sassi ‘spuntano’ tre sculture di Dali’

Dopo la goccia bronzea dello scultore giapponese Azuma, collocata davanti a Palazzo Lanfranchi, tre mega sculture disegnate da Salvador Dali’ stanno catalizzando a Matera (Capitale europea della Cultura 2019)
l’attenzione di cittadini e turisti, con gli immancabili selfie e video da postare sui social. Le installazioni anticipano
l’inaugurazione della mostra “La persistenza degli opposti” sulle opere dell’artista spagnolo, fissata per il 1 dicembre nelle chiese rupestri di San Nicola dei Greci e Madonna delle Virtu’. I tre manufatti artistici, installati tra i rioni Sassi e il centro storico, rappresentano l’Elefante spaziale, il Pianoforte surreale e la Danza del tempo.
La mostra, organizzata e finanziata dalla Dali Universe, sara’ composta da 150 opere. Realizzata con l’apporto del circolo culturale La Scaletta, la mostra e’ curata da Beniamino Levi, presidente della Dali Universe, con il supporto di Marco Franchi, general manager della societa’, la direzione artistica di Roberto Pante’ e con il coordinamento delle attivita’ internazionali di Patrizia Minardi. “Le tre grandi opere scultoree di Salvador Dali’ – ha evidenziato il sindaco Raffaello De Ruggieri – stanno esaltando il valore urbano della citta’ ed esprimono un colloquio sublimante con gli spazi che le ospitano. Con tali opere si rafforza la dignita’ urbana di Matera e la sua
proposta culturale nella imminenza del 2019. Ancora una volta il Circolo La Scaletta – ha concluso il sindaco, cofondatore 60 anni fa del sodalizio culturale – con discrezione e con concretezza ha offerto un arricchimento della dignita’ culturale di Matera”.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi