Politica

Fca: Regione Basilicata a Governo, aprire tavolo nazionale

E' il contenuto di una risoluzione approvata dal Consiglio regionale

Il Consiglio regionale della Basilicata, nel corso della seduta odierna,  ha approvato all’unanimita’ una risoluzione sulla situazione dello stabilimento di Melfi di Fca e dell’indotto, con cui si impegnano il presidente della Regione e
la giunta regionale “a promuovere in tempi celeri un tavolo con il Governo, i vertici del gruppo e sindacati” affinche’ Fca “presenti il suo piano industriale che indichi come e cosa verra’ prodotto”, e “chiarisca il ruolo dello stabilimento nel contesto nazionale per garantire gli attuali livelli occupazionali, dando certezze ai circa 1.800 lavoratori assunti negli ultimi anni”. La risoluzione unisce due documenti presentati da Piero Lacorazza (Pd) e da Gianni Leggieri e Giovanni Perrino (M5s), integrata dagli emendamenti di Giannino Romaniello (gruppo misto) e Michele Napoli (Fi). Nel testo inoltre si evidenzia l’opportunita’, riferita al prossimo piano industriale di Fca, di “predisporre un pacchetto di incentivi e di sostegno per sostenere la domanda e le infrastrutture necessarie allo sviluppo dell’ibrido e dell’elettrico”, di “ridurre ai casi di effettiva necessita’ il ricorso all’utilizzo di strumenti di flessibilita’ dei contratti che, soprattutto nell’indotto, comportano un’eccessiva precarizzazione del lavoro”. Nella risoluzione, infine, si richiama il ruolo della Regione, che “deve costruire con tutte le parti sociali un nuovo patto per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, in perfetta sintonia con gli obiettivi posti dai Programmi europei e nazionale di Industria 4.0” e deve “definire una politica industriale regionale volta alla realizzazione di un Distretto dell’auto, realizzando cosi’ un modello cooperativo e compartecipato, facendo tesoro di esperienze realizzate in altri contesti, congiungendo imprese e Università “.

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi