Società

Al via tra i Sassi di Matera il ‘Presepe della Perdonanza’

Dopo il successo degli scorsi anni, ritorna  il Presepe Vivente nei Sassi di Matera. L’evento , che verrà inaugurato in serata, si svolge nei suggestivi rioni della città che tra poco più di un mese sarà la capitale europea della cultura per il 2019. La rappresentazione sacra teatrale della natività di Gesù Cristo, presentata stamane alla stampa, verrà  allestita in sei diverse raffigurazioni: L’Annunciazione, la Visitazione, il Mercato, il Sinedrio, la Corte di Erode e la Natività. L’edizione di quest’anno è dedicata al tema “Il Presepe della Perdonanza: Matera per L’Aquila 2009-2019”. A dieci anni dal disastroso sisma che ha colpito l’Abruzzo e il suo capoluogo regionale, l’evento intende dar forza alla voce di rinascita e speranza della popolazione aquilana. Il percorso del presepe si snoda in ambienti chiusi, dall’ex ospedale San  Rocco alla Fondazione Sassi, al giardino e all’ipogeo di  Sant’Agostino presso la Soprintendenza archeologica belle arti e  paesaggio della Basilicata.  L’evento, organizzato dall’associazione “ Matera convention Bureau”,  prevede fino al 6 gennaio 2019 un totale di 13 date e il coinvolgimento di 50 attori: nella Natività, San  Giuseppe è impersonato da Erminio Truncellito di Nova Siri  (Matera), la Madonna da Marika Sedile di Melfi (Potenza).   La regia anche quest’anno è  affidata a Giampiero Francese, la scenografia a Vincenzo  Castaldi. Gli organizzatori, che lo scorso hanno registrato circa  duemila visitatori al giorno, hanno annunciato il tutto esaurito  per gran parte delle date, grazie alle prenotazioni online. Le  visite, della durata di 90 minuti, da domani si effettueranno  dalle ore 13 alla 20. Oltre al presepe previsti altri due importanti eventi all’interno dell’ex ospedale San Rocco:  la seconda  edizione della mostra ‘Presepi d’Italia’ dedicata all’arte  presepiale napoletana, i diorami dell’associazione ‘Amici del  Presepe’ di Bernalda (Matera) e il “presepe di ghiaccio più  grande del mondo”, realizzato  dall’artista Francesco  Falasconi, su una superfice di 20 metri quadrati. “Attraverso gli eventi natalizi l’associazione Matera Convention Bureau intende promuovere i contenuti del Protocollo di Intesa già sottoscritto lo scorso anno nella città dei Sassi per la condivisione delle strategie culturali, turistiche e di innovazione tra le città di L’Aquila e Matera- è stato spiegato stamane ai giornalisti- la voce di Matera, amplificata dal ruolo di capitale europea della cultura 2019, vuol prestarsi per dar forza alla voce di una città colpita dieci anni fa dalla tragedia del sisma e che strenuamente combatte per risorgere: L’Aquila”.

 

Show More

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi