Economia

A Melfi la Punto esce di scena, compatta Fiat da oltre 9 mln esemplari

A 25 anni dal lancio e dopo oltre 9  milioni di esemplari prodotti, Fiat Punto – uno dei modelli piu’ popolari in Europa e capace di superare nelle vendite continentali (correva l’anno 1997) la Golf – esce di scena con lo stop alla linea di produzione della SATA a Melfi, atteso nella prima meta’ di agosto. Presentata nel 1993 con una carrozzeria dalle linee per il tempo moderne e funzionali, frutto della creativita’ di Giorgetto Giugiaro, la Punto, destinata a diventare l’auto piu’ popolare in Italia negli anni ’90, ando’ a sostituire l’altra colonna portante della presenza Fiat nei segmenti a buon mercato, l’iconica Uno. Al lancio il nuovo modello di segmento B, noto col numero di progetto 176, venne proposta con le motorizzazioni benzina Fire 1.1 e 1.3 a cui si aggiunsero le unita’ 1.6 da 88 Cv e 1.4 turbo da 133 Cv. Nel 1997 arrivarono anche le versioni a gasolio 1.7 da 57 e 71 Cv. Nel 1994 alle due carrozzerie previste inizialmente, 3 e 5 porte, si aggiunse una variante cabrio realizzata per Fiat da Bertone, un modello che sta gia’ entrando nelle liste delle auto da collezionare. Le generazioni successive sono arrivate nel 1999 (questa disegnata dal centro stile Fiat) e nel 2005 la terza, nuovamente ad opera della Italdesign Giugiaro. Quest’ultima serie e’ stata a sua volta declinata in tre famiglie: la Grande Punto, affiancata nel 2009 dalla Punto Evo, entrambe poi sostituite nel 2012 dalla Punto che esce ora di produzione. In dettaglio della prima Fiat Punto sono stati prodotti 3,42 milioni di esemplari, della seconda 2,96 e – infine – di quelle arrivate con la terza generazione 2,67 milioni di unita’

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi