Economia

Fusione Fca-Peugeot. Il Lingotto conferma: ci sono discussioni in corso

Nuove voci di un matrimonio per Fiat Chrysler Automobiles. Ancora in Francia. Questa volta, però, il possibile partner è Peugeot-Citroen (Psa). A ipotizzare una fusione, dalla quale potrebbe nascere un gigante automobilistico da 50 miliardi di dollari (circa 45 miliardi di euro), è stato ieri il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano americano la discussione è in corso per una fusione al 50% ma ci sarebbero anche altre opzioni sul tappeto. L’amministratore delegato di Peugeot, Carlos Tavares, diventerebbe ceo della nuova società, mentre il presidente di Fca, John Elkann, manterrebbe la carica attuale. Oggi le prime conferme dai diretti interessati “Sono in corso discussioni intese a creare un gruppo tra ileader mondiali della mobilità” afferma Fca in una nota. E da Parigi i francesi confermano le discussioni in corso. L’accordo porterebbe alla nascita di un gruppo in grado di vendere quasi 9 milioni di auto e piazzarsi al quarto posto nella classifica costruttori di auto. Sugli scudi i titoli dei due gruppi. Il titolo del Lingotto segna un rialzo del 10% a 12,9 euro. Alla Borsa di Parigi, Peugeot guadagna l’8,27% a 26,98 euro. Non si tratta solo di voci, visto che già oggi pomeriggio è convocato il consiglio di amministrazione di Psa in via straordinaria proprio per esaminare il progetto. Non ci sono invece indicazioni da Fca: domani saranno approvati i conti del terzo trimestre 2019, ma in base alla normativa olandese non è necessaria una riunionedel board.

Ti potrebbe interessare..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi